facebook pixel
Colonnine ricarica
Colonnine ricarica
icona galleria immagini

Udine si “ricarica”: presentata la nuova rete di colonnine di auto elettriche promossa dal Comune in collaborazione con Hera S.p.A e SIFÀ - Foto

Si è tenuta il 5 dicembre la cerimonia di inaugurazione del progetto relativo alla creazione di una nuova rete di colonnine di ricarica pubblica di auto elettriche, realizzata dal Comune di Udine con Hera Comm, società commerciale del Gruppo Hera. Alla cerimonia era presente anche SIFÀ, che si è aggiudicata la procedura indetta dal Comune di Udine per l'affidamento del servizio di gestione delle autovetture elettriche in car sharing.

Il progetto, che ha preso avvio con la riconversione al servizio di ricarica pubblica delle colonnine già di proprietà del Comune di Udine, vedrà anche, non appena la situazione sanitaria lo permetterà, l’attivazione del servizio di car sharing ad opera di SIFÀ.

All’evento hanno presenziato il Sindaco di Udine Pietro Fontanini, l’Amministratore Delegato del Gruppo Hera Stefano Venier, l’Assessore regionale alla difesa dell'ambiente, all'energia e sviluppo sostenibile Fabio Scoccimarro, il Direttore Centrale – Chief Customer Officer di SIFÀ Roberto Parlangeli, il Vicesindaco e Assessore alla mobilità Loris Michelini e il Presidente di SSM - Sistema Sosta e Mobilità Emilio Occhialini.

Un progetto che nasce dal desiderio del Comune di Udine di impegnarsi attivamente per contrastare i cambiamenti climatici e ridurre l’impatto ambientale dei trasporti, in linea con l’ambizioso programma d’azione dell’Agenda 2030 promosso dall’Onu nel 2015 per lo Sviluppo Sostenibile. In generale, si sta assistendo a un crescente aumento sul mercato di auto ibride o elettriche e proprio l’attuale crisi sanitaria sembra aver accelerato un cambiamento culturale già in atto negli ultimi anni sia grazie agli incentivi governativi sia, soprattutto, grazie alla maggiore consapevolezza da parte dei cittadini riguardo ai vantaggi di questa tipologia di veicoli “eco friendly” per la salvaguardia della salute e dell’ambiente.

Un’iniziativa virtuosa che si pone perfettamente in linea con l’impegno di SIFÀ nella proposizione di  soluzioni di mobilità innovative e sostenibili. L’azienda guidata da Paolo Ghinolfi è da sempre interessata a perseguire obiettivi e azioni di tipo ambientale e sociale, che ben favoriscano, oltre alla riduzione delle emissioni di CO2, anche la reimmissione dei materiali di scarto nel ciclo produttivo. Su questo punto SIFÀ si è dimostrata pioniera, promuovendo l’innovativo paradigma della Circular Mobility: un contenitore di idee e progetti ispirati ai principi dell’Economia Circolare, atti a favorire una mobilità sostenibile grazie alla collaborazione di tutti gli attori coinvolti nella catena del valore automobilistico.

Per tali ragioni SIFÀ, che si è già misurata con importanti implementazioni in ambito car sharing e Corporate car sharing, ha scelto di proseguire la “sfida” con questo ambizioso progetto, come sottolinea il Direttore Centrale – Chief Customer Officer di SIFÀ Roberto Parlangeli:Siamo molto orgogliosi di poter gestire, con il marchio SIFÀ Sharing, il car sharing del Comune di Udine insieme a Hera S.p.A. e siamo pronti a cominciare appena le condizioni sanitarie lo consentiranno. È con questo tipo di iniziative che oggi si concretizza realmente il termine – spesso abusato – di “sostenibilità” nell’ambito del settore dei trasporti, ma la strada è ancora lunga: secondo i dati 2019, purtroppo, le auto elettrificate rappresentano solo l’1% del parco circolante e quelle elettriche arrivano solo allo 0,1%. È necessario quindi ideare programmi freschi e innovativi, territorio per territorio, per cogliere le sfide del presente e ridefinire, insieme, le regole della mobilità di domani. SIFÀ promuove da sempre idee e progetti sostenibili per l’ambiente e lo dimostra l’innovativo progetto “Circular mobility” che ha l’obiettivo di favorire un uso più efficiente delle risorse ispirandosi ai princìpi dell’Economia Circolare. SIFÀ implementerà ad Udine un servizio che potrà contare su 10 vetture elettriche Renault Zoe, con stalli riservati per il prelievo e la riconsegna presso le apposite postazioni situate in punti funzionali della città di Udine e del comune di Tavagnacco. Noi siamo prontissimi a “spingere il piede sull’acceleratore” della sostenibilità, non appena l’emergenza sanitaria lo permetterà perché il car sharing, per sua stessa natura, presenta delle esigenze di condivisione a cui bisogna prestare la massima attenzione, soprattutto in questo momento così delicato”.

Alle parole di Roberto Parlangeli si aggiungono i ringraziamenti a SIFÀ di Stefano Venier, Amministratore Delegato del Gruppo Hera, che sottolinea la valenza del progetto sul territorio: “Oggi sono felice di poter inaugurare una nuova partnership tra il comune di Udine, SIFÀ e Hera, che nei prossimi vent’anni aiuterà la crescita della mobilità sostenibile nella città di Udine, installando oltre 50 colonnine di ricarica al di sotto di tettoie fotovoltaiche, che quindi potranno rendere disponibile energia rinnovabile per ricaricare le auto. Questa collaborazione è estremamente importante perché consentirà a tutti i cittadini di trovare in maniera molto diffusa punti di ricarica per lo sviluppo della mobilità elettrica. Mobilità che sarà inoltre accompagnata da offerte dedicate per coloro che decideranno di utilizzare questo tipo di veicoli, che produrrà non solo benefici economici ma anche un contributo fondamentale alla qualità dell’aria della città e quindi della salute.”

Team SIFÀ

Team SIFÀ

Seguici su Linkedin

TOPICS

Potrebbe interessarti anche

pompa di benzina

Carta Carburante aziendale: cos’è e quali sono i vantaggi

Leggi tutto

Furgoni allestiti

Veicoli Commerciali Allestiti, cosa c’è da sapere

Leggi tutto

Assicurazione ant

Cosa prevede l’assicurazione nel Noleggio a Lungo Termine

Leggi tutto

Contattaci subito per ricevere un'offerta su misura   Richiedi un preventivo