facebook pixel
telematica desk
telematica desk

Sicurezza nelle flotte aziendali: quali optional scegliere?

La sicurezza è tra i principali obiettivi delle aziende, nella duplice ottica di tutelare gli asset aziendali e i propri dipendenti. Il fleet manager, colui che si occupa della gestione del parco mezzi in un’impresa, deve quindi sapere equilibrare, in quest’ottica, alcuni aspetti importanti della mobilità aziendale: efficienza, flessibilità e affidabilità.

I dispositivi di sicurezza a bordo di veicoli aziendali sono sempre più diffusi, ma quali sono quelli più importanti che garantiscono un adeguato livello di sicurezza?

Gli optional smart: largo spazio alle auto “intelligenti”

Oggi si registra la diffusione sempre più in larga scala dei veicoli “intelligenti”, ovvero di quelle vetture dottate di moderni sistemi di aiuto alla guida, che contribuiscono sensibilmente alla sicurezza su strada:

  • rilevamento della stanchezza del guidatore: segnale acustico abbinato a un pittogramma che compare sul display del cruscotto e che invita l’autista a fermarsi per una pausa dopo un certo tempo trascorso alla guida;
  • mantenitore di corsia: studiato per avvisare quando il conducente supera involontariamente le linee di demarcazione della corsia;
  • ausilio elettronico di frenata d’emergenza assistita: quando si presenta un ostacolo improvviso, i sensori anticipano la frenata nel caso in cui il driver non sia abbastanza tempestivo nel frenare in tempo debito;
  • sensore di pressione dei pneumatici: determinante per l’affidabilità del veicolo perché avverte sull’improvviso o graduale decadimento della pressione all’interno degli pneumatici;
  • segnalazione di veicoli nell’angolo cieco: capacità dell’auto di migliorare la visuale del driver tramite la produzione di specchietti dotati di microcamere che sono in grado di garantire una visione a 360 gradi e aiutare così il guidatore soprattutto con gli angoli ciechi, ovvero quei punti che rimangono invisibili all’occhio umano durante la guida.

Attualmente quando si parla di innovazione e digital trasformation uno dei temi più gettonati è l’Internet of Things (IoT), alla cui base si trovano gli smart objects: ovvero l’Internet delle cose inteso come estensione dal mondo digitale a quello degli oggetti concreti.

In particolare, l’IoT applicato al settore automotive è in continua e costante crescita e le aziende lo hanno visto come un potenziale business su cui investire, nonostante ci siano ancora alcune pecche del sistema intelligente come il problema della privacy o della cyber security.

Un esempio pratico di questo sistema smart è la gestione dei veicoli aziendali. Può capitare, infatti, che l’assegnazione dei veicoli non sia permanente e che un driver si metta alla guida di un’auto danneggiata o che abbia commesso infrazioni, causando problemi al fleet manager per la gestione dei costi e dei danni. Con l’IoT, invece, la gestione avviene completamente tramite una piattaforma online la quale individua automaticamente i mezzi disponibili, tiene traccia dell’uso dei costi del veicolo e registra ogni movimento per avere un’opportunità concreta di intervenire tempestivamente, mettendo in sicurezza i guidatori e ottimizzando le spese sui costi di manutenzione.

La Sicurezza per SIFÀ

Il tema della sicurezza all’interno di una gestione della flotta è da sempre presente nel DNA di SIFÀ, ed è di grande attualità non solo per le vetture ma anche per il segmento dei veicoli commerciali, in ragione dell’evoluzione indotta dall’e-commerce e, quindi, dall’aumento delle consegne a domicilio. I benefici dei sistemi automatici di ausilio alla guida (ADAS) sono infatti interessanti soprattutto per chi viaggia in città, effettua consegne, ha potenzialmente più sinistri e corre più rischi. Motivo per cui - questa la posizione di SIFÀ - sui veicoli commerciali dovrebbero essere montati obbligatoriamente per legge. I sistemi ADAS sono ormai disponibili non solo su vetture di alta gamma ma anche sui segmenti inferiori. C’è per fortuna un aumento dell’interesse e della domanda da parte delle aziende, che sempre più spesso scelgono di inserire nei contratti i cosiddetti ‘security packing’. E siccome questi dispositivi presentano un livello di tecnologia elevato che, in caso di guasti o sinistri, richiede una manutenzione specializzata, SIFÀ reputa centrale per il futuro il ruolo dei riparatori, che dovranno investire in formazione, risorse, apparecchiature.

Tra i plus dei propri servizi alle imprese, SIFÀ offre soluzioni innovative di telematica integrabili con i sistemi aziendali, costruite per preservare i veicoli, garantire la mobilità e permettere analisi ed azioni coerenti con le proprie strategie e processi. Inoltre, sviluppiamo e supportiamo il Corporate Car Sharing con sistemi di gestione dedicati per rendere la mobilità del personale rapida ed efficiente, tramite il controllo di tutto il flusso di noleggio, il monitoraggio dei costi e la personalizzazione del servizio.

Team SIFÀ

Team SIFÀ

Seguici su Linkedin

TOPICS

Potrebbe interessarti anche

bando coopstartup emilia ovest

SIFÀ e BPER Banca sostengono Coopstartup Emilia Ovest 2020

Leggi tutto

sifa-suv-ant
icona galleria immagini

SIFÀ e Fondazione Umberto Veronesi insieme per la salute e la prevenzione: al via il ciclo di incontri "Roadshow della Salute per SIFÀ"

Leggi tutto

Paolo Ghinolfi ant

Il 2020 di SIFÀ: Obiettivi raggiunti e impatti della crisi sanitaria sulla consegna di veicoli nuovi

Leggi tutto

Contattaci subito per ricevere un'offerta su misura   Richiedi un preventivo