I dispositivi antiabbandono per i seggiolini auto:  al via bonus e sanzioni
I dispositivi antiabbandono per i seggiolini auto:  al via bonus e sanzioni

I dispositivi antiabbandono per i seggiolini auto: al via bonus e sanzioni

Per chi viaggia con piccoli passeggeri (fino a 4 anni) i dispositivi antiabbandono per i seggiolini auto sono obbligatori già dallo scorso novembre, ma solo dal 6 marzo 2020 saranno applicabili le sanzioni amministrative comprese tra 83 e 333 euro con decurtazione di 5 punti dalla patente. Inoltre, se l’infrazione viene commessa più di una volta nel corso di due anni, scatta la sospensione della patente da 15 giorni a due mesi.

Cos’è un dispositivo antiabbandono

Si tratta di un dispositivo di allarme costituito da uno o più elementi interconnessi, la cui funzione è quella di prevenire l'abbandono all’interno dell’abitacolo dei bambini di età inferiore ai 4 anni. Il cosiddetto "decreto seggiolino" (decreto n.122/2019 del Ministro per le Infrastrutture e i Trasporti) individua i requisiti tecnici che il dispositivo antiabbandono deve possedere. Può essere integrato all'interno nel seggiolino, oppure può essere una dotazione di base o un accessorio del veicolo, compreso nel suo fascicolo di omologazione, oppure può costituire un sistema indipendente sia dal seggiolino sia dal veicolo.

Le caratteristiche del dispositivo antiabbandono

Per rispondere alla normativa, il dispositivo deve:

  • attivarsi automaticamente ogni volta che il bambino viene posizionato sul seggiolino;
  • dare un segnale di conferma dell’avvenuta attivazione;
  • avere un allarme che preveda segnali visivi e acustici oppure visivi e aptici (cioè sostanzialmente vibrazioni o sensazioni analoghe, che si sentano al tatto) percepibili sia all’interno sia all’esterno del veicolo;
  • essere conforme alle norme UE sulla sicurezza dei prodotti e avere la marcatura CE;
  • funzionare grazie a un sistema elettronico e sensori;
  • essere compatibile con gli attacchi delle cinture e del seggiolino e con eventuali altre parti del veicolo, senza alterarne le caratteristiche di omologazione;
  • avere un segnale di batteria scarica, se alimentato a batteria;
  • inviare automaticamente messaggi o chiamate.

Bonus per l’acquisto del dispositivo

A partire dal 21 febbraio 2020 è possibile richiedere un buono di spesa elettronico del valore di 30 euro per l’acquisto dei dispositivi antiabbandono registrandosi sulla piattaforma www.bonuseggiolino.it, gestita dalla Sogei per il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Entro un mese, poi, bisognerà spendere la cifra per l’acquisto del dispositivo oppure sarà necessario farne nuova richiesta.

Il bonus è associato al codice fiscale del minore e vale solo per l’acquisto di un dispositivo a bambino. Non si applica, quindi, all’acquisto di più dispositivi per lo stesso bambino.

Invece per chi avesse già effettuato l'acquisto, è previsto un rimborso e per ottenerlo bisogna farne richiesta entro sessanta giorni dall'operatività della piattaforma allegando copia dei giustificativi di spesa, scontrino fiscale o fattura. I 30 euro saranno accreditati entro 15 giorni dalla richiesta sulla piattaforma.

Team SIFÀ

Team SIFÀ

Seguici su Linkedin

TOPICS

Potrebbe interessarti anche

Mondo dei Trasporti intervista Paolo Ghinolfi su NLT dei veicoli commerciali

SIFÀ apre al noleggio di veicoli usati di prima scelta

Leggi tutto

ant campani

Emergenza Coronavirus. Il Presidente di SIFÀ offre un hotel a personale sanitario e protezione civile

Leggi tutto

ant cuoghi

COVID-19: SIFÀ tutela i dipendenti con una copertura sanitaria

Leggi tutto

Contattaci subito per ricevere un'offerta su misura   Richiedi un preventivo