Flotte elettriche: quale futuro?

La percentuale di auto elettriche nelle flotte aziendali italiane è ancora esigua rispetto ai grandi numeri del noleggio a lungo termine, anche se nell’ultimo anno ha registrato una crescita dello 0,2%. Un progresso contenuto, indice però di una sensibilità sempre maggiore da parte delle imprese verso l’adozione di soluzioni di mobilità a ridotto impatto ambientale.
Il Centro Studi Auto Aziendali ha condotto un’indagine su un campione di fleet manager appartenenti ad aziende italiane di piccole, medie e grandi dimensioni. Secondo la ricerca, circa il 70% dei gestori di flotte sarebbe propenso a consigliare l’uso di veicoli elettrici e si dice intenzionato a introdurli nel prossimo futuro all’interno del proprio parco auto. Tuttavia il livello di vicinanza al fenomeno non è uniforme: soltanto il 18,5% manifesta una familiarità consolidata con questo tipo di vetture; il 54,1% dichiara un livello di conoscenza medio, mentre il 27,4% è ancora inesperto. Un dato che si traduce in un atteggiamento prudente verso l’introduzione di auto elettriche nelle flotte e che in parte ne motiva la diffusione ancora ridotta. Un adeguato programma di incentivi, però, ne favorirebbe sicuramente l’espansione.
Si tratta di veicoli che sembrano pensati proprio per il noleggio a lungo termine. La tecnologia innovativa delle vetture elettriche, infatti, permette una riduzione dei consumi, dell’impatto ambientale e dei costi di manutenzione. Dà inoltre diritto ad agevolazioni nei centri storici e nelle zone a traffico limitato.
Fonte: Milano Finanza 

Team SIFÀ

Team SIFÀ

Seguici su Linkedin

Potrebbe interessarti anche

FMA Milano 2019

SIFÀ alla nuova edizione della Fleet Manager Academy di Milano

Leggi tutto

Ricerca auto online

L’influenza dei social network sulla scelta dell’auto

Leggi tutto