ricarica-auto-elettriche2
ricarica-auto-elettriche3

Auto elettriche: le 10 domande più frequenti sul loro funzionamento

Le auto elettriche sono un’opzione sempre più interessante rispetto alle macchine ad alimentazione tradizionale. Oltre ad essere una scelta rispettosa dell'ambiente, le vetture elettriche presentano dei vantaggi anche per quanto riguarda le prestazioni e i costi di gestione. Il costo maggiore delle macchine ecologiche si ripaga in parte con una spesa di consumi inferiore e con le numerose agevolazioni come l'esenzione dal pagamento del bollo, la possibilità di circolare gratuitamente nelle zone a traffico limitato e il parcheggio gratuito sulle strisce blu in molte città italiane. Tuttavia permangono ancora molti dubbi sulla loro effettiva funzionalità soprattutto in ragione di aspetti quali: adeguatezza dell’infrastruttura a supporto, tempi di ricarica, sicurezza in caso di incidente, autonomia, durata delle batterie e caratteristiche di guida.

Domande e risposte sulle macchine elettriche

Ecco dieci domande e risposte sulle auto elettriche e tutta la tecnologia che le riguarda.

1. Si può ricaricare l’auto all’aperto se piove o nevica?

Sì, non c'è nessun pericolo di danneggiamento dell'auto, di corto circuito o di shock elettrici. Ci sono molti livelli di protezione, sia all'interno dell'auto sia nel punto di ricarica. E’ sufficiente adottare le normali precauzioni che si usano quando si maneggia materiale elettrico.

2. Dove si ricaricano le batterie e quanto tempo ci vuole?

È possibile ricaricare un'auto elettrica in stazioni di ricarica pubbliche o private (gli impianti elettrici privati sono di norma più potenti). Ci sono anche le stazioni di ricarica veloce, che consentono centinaia di chilometri di autonomia per ogni ora di ricarica. Ovviamente le auto elettriche si possono connettere a una normale presa casalinga, ma i tempi di ricarica si allungano soprattutto per le vetture più grandi.

3. Un'auto elettrica è più pericolosa in caso di incidente?

No, supera con ottimi risultati gli stessi crash test delle auto con motore a combustione. In generale le auto elettriche hanno componenti meccanici molto più semplici rispetto a quelle tradizionali e le batterie sono completamente isolate dal resto del veicolo, dunque non c’è rischio di “esplosione” in caso di incidente. Inoltre le batterie hanno una buona resistenza termica e anche qualora prendano fuoco, l'incendio si propaga lentamente.

4. Le auto elettriche non hanno il cambio?

Sì, hanno soltanto le tre posizioni del cambio automatico: D, ovvero Drive, per andare avanti, R per la retromarcia e P per il Parking. La potenza viene erogata in modo istantaneo e continuo, senza interruzioni dovute ai cambi di marcia. Il pedale del freno viene usato poco, perché il recupero dell'energia che si attiva sollevando il piede dall'acceleratore è già in grado di rallentare l'auto.

5. Si può ripartire a spinta qualora le batterie siano scariche?

Purtroppo no, questa manovra è possibile con le ibride, ma non con le auto elettriche. Il livello delle batterie va tenuto costantemente monitorato per non scendere al di sotto del 10% di carica. Nel caso si rimanga con la batteria scarica è necessario chiamare l'assistenza tecnica che potrà essere attrezzata per la ricarica rapida oppure potrà condurvi presso la prima colonnina disponibile.

6. Il solare del tetto può essere usato per ricaricare l’auto?

Certo, molti già viaggiano con la luce del sole, gratis e senza emissioni. Ma è necessario dotarsi di un accumulatore per lo storage dell’energia prodotta, che altrimenti dovrebbe essere usata simultaneamente.

7. Cosa accade se un’elettrica è colpita da un fulmine?

L’auto elettrica non è soggetta a rischi superiori rispetto a quelli a cui è sottoposta un’auto con motore endotermico. L’interrogativo può sorgere sulle conseguenze di un fulmine che colpisca l’auto mentre è in corso la ricarica, ma non dovrebbe esserci pericolo di danni.

8. Occorrono pneumatici particolari?

Solitamente i veicoli elettrici sono venduti con gomme low-rolling resistance, studiate per contenere i consumi. Sono pneumatici che si trovano tranquillamente da un normale gommista quando è necessaria la sostituzione.

9. È vero che la percorrenza diminuisce in inverno e che le batterie nel tempo perdono capacità?

Sì, è vero. Come le auto con motore a combustione, anche quelle elettriche consumano di più con il freddo. Le batterie per fornire l’energia accumulata si basano su una reazione chimica che il freddo rallenta, diminuendo la performance della batteria che avrà una durata inferiore rispetto al periodo estivo. Quanto alla capacità delle batterie, è vero che continuando a ricaricare e scaricare perdono frazioni della loro capacità, tuttavia la loro durata è generalmente garantita per otto anni.

10. Un’auto elettrica può essere usata come traino?

Diverse case costruttrici preferiscono non abilitare le loro auto per il traino, poiché trasportando ad esempio una roulotte si potrebbero creare problemi ai freni e diminuire l’autonomia in modo eccessivo, consumando rapidamente la carica.


Team SIFÀ

Team SIFÀ

Seguici su Linkedin

TOPICS

Potrebbe interessarti anche

Scatola nera

Scatola nera: un utile alleato per Fleet Manager e Driver

Leggi tutto

SIFÀ sponsor della Run 5.30 NYC

SIFÀ a fianco di Run 5.30 per la tappa di New York!

Leggi tutto