facebook pixel
zuppa economica test
zuppa economica test
icona video

L’Amministratore Delegato di SIFÀ alla Zuppa Economica di Nicola Porro - Video

L’AD di SIFÀ, Paolo Ghinolfi, è stato ospite de La Zuppa Economica, la rassegna stampa di Nicola Porro, Vicedirettore de il Giornale, che ogni domenica in diretta streaming, organizza sul suo canale YouTube interessanti confronti tra ospiti illustri per discutere di tematiche attuali legate soprattutto all’economia e alla finanza.

In particolare in questa puntata, i riflettori sono stati puntati sul settore dell’automotive, sulla crisi che sta affrontando attualmente – tra crisi dei chip, inflazione crescente e impatti della guerra - e su come il Noleggio a Lungo Termine sia un acceleratore e diffusore della transizione ecologica.

Presente alla Zuppa Economica del 18 settembre anche Leopoldo Gasbarro, Direttore Responsabile di Wall Street Italia. Nel video sottostante, riportiamo l’intera puntata e, a seguire, gli estratti più significativi.

Le sfide del settore dell’automotive e la risposta del NLT

Il servizio di Noleggio a Lungo Termine sta crescendo in ambito aziendale, ma anche tra i professionisti e i privati che possono beneficiare dei vantaggi di questa soluzione alternativa alla proprietà del mezzo, ossia la possibilità di guidare un veicolo, anche elettrico o ibrido, con tutta una serie di servizi inclusi, a fronte di un risparmio importante in termini di tempi e costi di gestione.

Oggi, il 30% dell’immatricolato è destinato al Noleggio a Lungo Termine. Quest’ultimo, inoltre, è un valido canale per raggiungere la transizione green della mobilità, in quanto consente di accedere a veicoli di ultima generazione, sempre efficienti e a basse emissioni, prevenendo il cosiddetto “effetto Cuba”, ovvero la mancanza di un ricambio dei veicoli nell’attuale parco auto nazionale, già vetusto, che lo renderebbe eccessivamente inquinante e obsoleto.

Tuttavia, come spiega Paolo Ghinolfi, nonostante la crescita del settore e i vantaggi offerti, il Noleggio a Lungo Termine sta vivendo una fase particolarmente complessa e sfidante, anche per la mancanza di un adeguato supporto da parte delle Istituzioni. Per esempio, sono stati ridotti gli incentivi per l’acquisizione di veicoli elettrici da parte dei noleggiatori. Le ultime novità in termini di sgravi fiscali sull’acquisto di auto elettriche hanno infatti dapprima escluso del tutto il Noleggio a Lungo Termine e solo a seguito di critiche, il settore è stato reinserito tra i beneficiari. Tuttavia, questo effetto “stop and go” degli incentivi e la mancanza di una pianificazione efficace non aiutano di certo un settore che oggi potrebbe davvero fare la differenza sulla transizione verso una mobilità più moderna e sostenibile.

Altra sfida che il Noleggio a Lungo Termine deve affrontare è la stessa che riguarda i consumatori: i lunghi ritardi nei tempi di produzione e consegna di veicoli nuovi, che sono in media di 12 mesi. Per questo SIFÀ – a causa delle problematiche attuali legate alla difficile reperibilità di veicoli nuovi e pezzi di ricambio – ha scelto di non vendere il suo usato, ma di investire soldi per ripristinarlo e destinarlo a sostenere la mobilità dei clienti in attesa dell’arrivo del mezzo nuovo (preassegnazione, veicolo sostitutivo, rinoleggio dell’usato).

Infine, il settore del Noleggio a Lungo Termine sta facendo fronte anche alla crescente inflazione, che nell’anno 2022 ha superato drammaticamente il 6%. Aziende come SIFÀ stanno cercando soluzioni per mantenere i canoni mensili dei Clienti a prezzi accettabili e stabili, ma nonostante i massimi sforzi, il difficile contesto economico pone l’Azienda nella condizione inevitabile di girare al cliente finale gli aumenti che anch’essa sta subendo in ragione del maggior costo del prodotto, dei ricambi, delle manutenzioni e delle assicurazioni.

Il settore dei veicoli industriali

Come ricordato dall’AD Ghinolfi, anche la produzione dei veicoli industriali vive oggi un momento di contrazione, con un’immatricolazione contingentata a fronte di prezzi elevati alla vendita. E anche in questo caso, il Governo non ha previsto incentivi per l’acquisto di veicoli industriali a basso impatto ambientale per il Noleggio a Lungo Termine.

Per questo, sono oggi numerose le aziende italiane che decidono di immatricolare i mezzi all’estero per evitare costi eccessivi, riducendo le opportunità di crescita del nostro Paese.

Paolo Ghinolfi ha concluso con la speranza che in un futuro chi legifera comprenda le difficoltà che società e clienti stanno vivendo attualmente per l’acquisto e anche il noleggio di veicoli. Molte normative, infatti, piuttosto che supportare la transizione a una mobilità green e anche il consumatore nel rinnovo della sua vettura, tendono a complicare la situazione, a imporre limiti deleteri per il settore dell’automotive e scoraggiare l’introduzione di veicoli più ecologici nel nostro Paese, che oggi conta un parco circolante tra i più vetusti e datati d’Europa.

Paolo Ghinolfi - Amministratore Delegato

Paolo Ghinolfi

Amministratore Delegato

Seguimi su Linkedin

TOPICS

Potrebbe interessarti anche

premiazione sifa ant
icona galleria immagini

SIFÀ migliore società di autonoleggio agli MFA 2022

Leggi tutto

Ghinolfi Tedeschi ant
icona video

SIFÀ a Top Secret: intervista all’AD Paolo Ghinolfi

Leggi tutto

Sifa Eni Milano ant3
icona galleria immagini

Milano diventa elettrica: Enjoy implementa la flotta con le XEV YOYO fornite da SIFÀ

Leggi tutto